Comunicazioni

  • Andrea Varisco

    France Butokusai (5 agosto 2017)

    11 aprile 2018 | Andrea Varisco

    Tratto dal sito: "www.butokukai.it"

    France Butokusai

     • 29 agosto 2017 • 

    Concluso il 5 agosto u.s. Il France Butoku Sai, evento internazionale di arti marziali giapponesi organizzato dalla Dai Nippon Butoku Kai a Clermont Ferrand.

    Alla manifestazione hanno partecipato delegazioni provenienti dal Giappone e da altre 14 diverse nazioni per un totale di oltre 600 praticanti.

    La Italia Shibu è stata rappresentata da una cospicua delegazione guidata da Hanshi Pietro Paterna della Scuola Italiana Arti Marziali per l’Aikido, Kyoshi Fabio Bardanzellu del Kobukan Dojo per lo Iaido e il Kobudo, Kyoshi Paolo Salvadego della AACTG per l’Aikido Kobayashi Hirokazu Ryu Ha e da sensei Francesco Corbella della FEIKAR per il Karatedo.

    Tutti i gruppi italiani hanno eseguito dimostrazioni che sono state premiate fra le migliori per tecnica e spirito di esecuzione.

    Fra i seminari svolti nel corso della manifestazione sono stati particolarmente apprezzati quelli tenuti da Kyoshi Salvadego per l’Aikido Kobayashi Hirokazu Ryu Ha e da Kyoshi Bardanzellu per il Katori Shinto Ryu Kobujutsu.

    La perfetta organizzazione dell’evento è stata garantita dai colleghi della France Shibu e del Bushinkan Dojo a cui vanno i nostri più sentiti ringraziamenti.

    Un grazie di cuore anche a tutti i partecipanti che con il loro impegno hanno reso possibile il perfetto svolgimento della manifestazione.


  • Andrea Varisco

    Circolare n°1/2016

    11 febbraio 2016 | Andrea Varisco

    IL PENSIERO DI UN MAESTRO

    Il karate va praticato come la spada giapponese: los copo è "ikken isatsu", un colpo un'uccisione.

    Il karate e la spada sono uguali, sono dei bu jutsu; il fine non è la forma ma il combattimento, la difesa di sè stessi e degli altri, della propria e dell'altrui proprietà.

    Il karate per essere realistico deve basarsi sulla tradizione dei samurai, per quello Karate e Kenjutsu sono la stessa cosa: mani e piedi come spade.

    (Cit. M° Taiji Kase)

    Oss.

  • Andrea Varisco

    Circolare n°4/2015

    11 febbraio 2016 | Andrea Varisco

    IL PENSIERO DI UN MAESTRO.

    C'è solo una costante nella vita: il cambiamento.

    Se resistiamo al cambiamento soffriremo inutilmente.

    Dobbiamo accettare che tutto cambi: le persone, le situazioni, i sentimenti, la vita.

    E dobbiamo accettarlo come un albero fa con il vento: piegandosi, ma mai spezzandosi.

    Oss.

  • Andrea Varisco

    Circolare n°3/2015

    11 febbraio 2016 | Andrea Varisco

    IL PENSIERO DI UN MAESTRO

    Un uccello posato su un ramo non ha mai paura che il ramo si rompa, perchè la sua fiducia nen è nel ramo, ma nelle sue ali.

    Oss.

  • Andrea Varisco

    Circolare n°2/2015

    11 febbraio 2016 | Andrea Varisco

    IL PENSIERO DI UN MAESTRO

    "Non ho mai pensato a vincere.

    Ho solo capito che bisogna essere sempre all'altezza della situazione,

    e questo è ciò che conta.

    E' imbarazzante che un Samurai non lo sia.

    Se fossimo sempre all'altezza della situazione, non ci sentiremmo mai a disagio".

    Oss.